Prodotti

Ascensori

Realizziamo qualsiasi tipo ascensore presente sul mercato dai classici tradizionali agli innovativi a risparmio energetico. Disponiamo infatti sia di impianti ad azionamento elettrico che oleodinamico che, a seconda dei casi, può avere conformazioni sostanzialmente diverse.

Generalmente, ove i luoghi lo permettono, vengono forniti nella versione tradizionale con locale macchine dedicato e spazi di sicurezza − testata e fossa − standard, diversamente, dove è impossibile realizzare un locale macchine dedicato o addirittura, per questioni idrogeologiche della zona o strutturali dell’edificio, non si possono realizzare gli spazi di sicurezza minimi, possono essere forniti nelle recenti versioni compatte MRL (machine roomless) con fossa e testata ridotte.

Tra le varie tipologie vanno annoverate le nuove soluzioni ad azionamento elettrico tramite motore monofase gearless (motore a magneti permanenti) con motori a partire da 1,6Kw e gli ascensori a batterie, ovvero in grado di assorbire dalla rete una potenza massima di 0,7Kw e lavorare per lunghi periodi anche in assenza di energia elettrica.

Ascensori senza locale macchinario

La Direttiva 95/16 lascia aperta la possibilità di installare ascensori nuovi in edifici esistenti, anche nel caso in cui l’altezza della testata non sia tale da garantire gli spazi liberi superiori prescritti dalle norme EN81 armonizzate.

Ascensori specifici per edifici esistenti

Sono disponibili ascensori elettrici ed oleodinamici con fossa e/o testata ridotta da installare in edifici esistenti ove non vi siano gli spazi minimi previsti dalla normativa europea En 81.1 - 81.2 La Direttiva Ascensori (95/16/CE) stabilisce che «un ascensore deve essere progettato e costruito in modo da impedire il rischio di schiacciamento quando la cabina venga a trovarsi in una posizione estrema. Si raggiunge questo obiettivo mediante uno spazio libero o un volume di rifugio oltre le posizioni estreme. Tuttavia, in casi specifici, lasciando agli Stati membri la possibilità di dare il proprio accordo preventivo, in particolare in edifici già esistenti, altri mezzi appropriati possono essere previsti per evitare tale rischio».
Dall’entrata in vigore della Direttiva Ascensori (1999), è quindi possibile installare ascensori con fosse e testata ridotte. L’istallazione va preventivamente autorizzata dal Ministero delle Attività Produttive.